Sassari: il 15 ottobre al via i primi lavori di riqualificazione nell’ambito del progetto Pronti, partenza, via!

Primi lavori di potatura e pulitura con l'aiuto dei bambini che partecipano al progetto

Sono iniziati due giorni fa,  sabato 15 ottobre, i primi lavori per recuperare l’area verde di proprietà dell’ASL concessa all’UISP di Sassari, all’interno della struttura di Rizzeddu (ex ospedale psichiatrico), per realizzare “Pronti Partenza Via!”, il progetto nazionale finanziato da Kraft Foods Foundation, e promosso da Save The Children, con la collaborazione di UISP e CSI.

La completa riqualificazione di quest’area prevede la realizzazione di una pista da jogging in terra battuta stabilizzata e un percorso vita, uno sportello con nutrizionisti e psicologi, oltre alla sistemazione degli spazi verdi per realizzare attività ludico-motorie per bambini. In attesa della concessione della restante area verde di proprietà della Provincia di Sassari, sabato verranno effettuati i primi lavori di pulitura e potatura delle piante di ulivo dai volontari della Kraft, gli operatori di UISP e CSI, i volontari di Save The Children e una rappresentanza dei bambini dell’VIII Circolo Didattico che partecipano al progetto.

Già dallo scorso marzo Sassari ha dato il via alle attività nelle scuole con laboratori per promuovere tra i bambini e le loro famiglie stili di vita attivi, sensibilizzandoli al binomio sana alimentazione e attività fisica quotidiana. E più di duecento, lo scorso giugno hanno partecipato, insieme a dirigenti, insegnanti e genitori, alla festa finale cimentandosi in giochi di movimento e quiz attinenti ai temi affrontati in classe sull’alimentazione, corretti stili di vita e diritti dei bambini.

Il Progetto, che ha durata triennale, nasce espressamente per effettuare la riqualificazione di una zona degradata della città in cui poter fare liberamente attività motoria e sportiva in aree appositamente attrezzate e sicure ed ha una duplice valenza poiché intende rivalutare il territorio non solo sotto l’aspetto ambientale ma anche come luogo sociale; rappresenta simbolicamente la trasformazione di uno spazio che, nella storia della città ha rappresentato per tanti decenni il luogo di isolamento per eccellenza, in luogo di inclusione e socialità.

Fonte: ufficio comunicazione Uisp Sassari

WordPress Themes