Le città

Sostare bene! in movimento
ANCONA, QUARTIERE BRECCE BIANCHE: PARROCCHIA SAN GASPARE DEL BUFALO

L'impianto presso la parrocchia San Gaspare Da Bufalo

Il complesso sportivo della parrocchia si trova nei nuovi insediamenti della zona Q1 di Brecce Bianche-Montedago, un quartiere periferico con una popolazione che si aggira intorno alle 20.000 persone. Il progetto consente di rafforzare la funzione aggregativa dell’impianto, valorizzando il ruolo di educatori, operatori sportivi ed esperti della comunità, investendo in nuovi servizi dedicati all’attività motoria, ma anche in offerta di consulenze per i fenomeni di multidipendenza e disturbi alimentari. L’obiettivo inoltre  è quello di recuperare gli impianti “abbandonati” attraverso azioni di volontariato dei genitori.

Le attività scolastiche condotte da insegnanti di educazione fisica ed educatori Uisp si svolgono nella Scuola Elementare “Falcone”, e nella Scuola Elementare “Rodari” e coinvolgono circa 100  bambini per il primo anno di attività. Oltre a sperimentare la possibilità di muoversi liberamente nello spazio, i bambini familiarizzeranno con due piramidi, quella alimentare e quella del movimento per imparare che l’equilibrio tra queste consente loro di ottenere grandi risultati in termini di salute e benessere. Per promuovere sane abitudini alimentari, si prevedono in ogni classe, lezioni frontali con insegnanti e alunni tenute da uno specialista nutrizionista con cadenza mensile.

.

Mettiamoci in gioco
APRILIA, QUARTIERE PRIMO, GATTONE, ISOLE: PARROCCHIA SANTI
PIETRO E PAOLO

Uno dei campi da riqualificare

La città di Aprilia (Lt) sta assumendo nel corso degli anni sempre più le sembianze di un luogo dormitorio.
Molte famiglie giungono in questa città con aspettative di lavoro, spesso disattese, che sfociano in disagio sociale. Il progetto  ha permesso di ristrutturare i due campi sportivi della parrocchia, ambedue recintati, ma mai completati, per garantire ai numerosi bambini del quartiere di poter svolgere un’attività motoria e sportiva, impegnando così il loro tempo in modo costruttivo e salutare.

Le attività scolastiche si svolgono presso la scuola “Grazia Deledda” di Aprilia, in tre prime e tre seconde classi, per un totale di 120 bambini coinvolti in questo primo anno di attività. L’attività prevista all’interno della scuola si articola sia in educazione alimentare e ai sani stili di vita, al fine di informare i bambini e le famiglie sui corretti comportamenti alimentari e sui corretti stili di vita, che in attività motoria, al fine di migliorare la capacità cognitiva dei bambini per favorirne il benessere sia fisico che mentale. A riguardo sono previste una serie di attività sportive pomeridiane con l’ausilio degli operatori. Le attività si realizzeranno attraverso degli eventi periodici, mirati a sviluppare socialità e gioco di squadra (tornei di calcio, basket, pallavolo). Inoltre verrà predisposta una giornata di incontro con un nutrizionista.

.

Giro, girotondo del benessere
BARI, QUARTIERE SAN PIO E SAN PAOLO: COMPLESSO PALESTRA SANTE SCARCIA

L'impianto sportivo in cui è stato effettuato l'intervento

Negli insediamenti urbani di Enziteto, (oggi San Pio), dove abitano le famiglie assegnatarie delle case popolari e molte altre che occupano abusivamente i locali, molti minori vivono in condizioni di abbandono e il territorio ha conosciuto situazioni di grave violenza nei confronti dell’infanzia. Il progetto ha consentito di intensificare le attività esistenti, soprattutto quella ludico-motoria per i bambini più piccoli, finalizzata alla prevenzione del disagio, alla diffusione di sani stili di vita, e alla promozione di nuove discipline sportive. Inoltre con due pulmini si garantisce il trasporto dei ragazzi dalle scuole all’impianto.

Le scuole coinvolte sono il 12° Circolo didattico “ BONGHI” (Plesso di Enziteto) e il 25° circolo didattico 25° “Don Milani” (plessi Don Milani e De Fano S. Paolo), per circa un totale di circa 300 bambini di seconde e terze classi. Le attività didattiche riguardano principalmente attività ludico-motoria, psicomotoria e di educazione al gioco, al movimento e all’ avviamento alla pratica sportiva nei bambini di età compresa tra i 6 e i 10 anni, e di giochi di squadra nei ragazzi di età compresa tra 11 e 12 anni. Saranno organizzati degli incontri mensili con i genitori per illustrare, sensibilizzare, promuovere e orientare verso stili di vita sani, soffermandosi non solo nell’educazione alla salute ma soprattutto nella creazione di buone prassi educative.

.

Porte aperte al Palagalermo
CATANIA, QUARTIERE SAN GIOVANNI GALERMO: PALAGALERMO

L'intervento di riqualificazione riguarda l'area esterna del complesso Palagalermo

La periferia nord della città, è caratterizzata da un’alta espansione edilizia e da un forte degrado urbano e sociale per l’assenza di strade, parchi e verde pubblico, con alti tassi di disoccupazione, criminalità e devianza minorile. Partendo dalla ristrutturazione del complesso sportivo PalaGalermo, l’intervento ha l’obiettivo di migliorare la relazione dei ragazzi con l’ambiente che li circonda, promuovendo un processo educativo che consenta loro uno sviluppo motorio, affettivo e sociale. L’iniziativa tende a rafforzare la partecipazione giovanile e  a favorire il miglioramento della qualità della vita per bambini, e  adolescenti, con particolare attenzione all’educazione alimentare e all’attività motoria.

Le attività scolastiche si svolgeranno in 7 classi (seconde e terze) dell’Istituto Comprensivo Leonardo Sciascia, raggiungendo in tal modo un numero complessivo di bambini di circa 150. Gli insegnanti e gli operatori Uisp si muoveranno in due aree: una educativa – alimentazione e piramide alimentare, piramide del movimento, dieta alimentare, scoperta del corpo umano; e una sportiva: giochi di ruolo, giochi di squadra, circuiti sportivi, attività motoria di base. Verranno effettuati mensilmente anche incontri con il nutrizionista.

.

Ci giochiamo il quartiere!
GENOVA, MUNICIPIO VI, QUARTIERE DI SESTRI PONENTE: GIARDINI G. RODARI

Recupero dello skate park a Sestri Ponente

Sestri Ponenti, dopo una lunga storia di “quartiere operaio”, oggi sta affrontando la riqualificazione degli spazi pubblici, per la creazione di aree di socialità ed integrazione multiculturale dedicate ai cittadini più giovani. L’intervento è mirato al recupero e alla riqualificazione dei giardini comunali “G. Rodari”, che, con i campetti sportivi adiacenti e lo skate park progettato e gestito direttamente dai ragazzi, costituiscono un’area pubblica, in cui, attraverso il gioco, l’attività motoria e lo sport per tutti, si possono favorire percorsi di inclusione tra bambini e ragazzi provenienti da paesi diversi, promuovendo i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Le  attività scolastiche si svolgono in 5 scuole primarie di Genova: “San Giovanni Battista”, “Rodari”, “Carducci”, “Thouar” e “Barabino”, con un coinvolgimento di 27 classi per un totale di circa 600 bambini. Durante le lezioni, i bambini e le bambine conosceranno, tramite l’utilizzo degli strumenti adeguati e di semplici schemi motori, fondamenti di giocoleria e acrobatica, sviluppando una corretta cultura motoria e sportiva, che sappia sviluppare le potenzialità di ognuno senza le esasperazioni dell’agonismo e della prestazione, attraverso attività incentrate sullo sviluppo della personalità di ognuno, della propria autonomia e creatività. Verrà dato ampio spazio alla promozione di sani stili di vita e corrette abitudini alimentari proprio attraverso il gioco e la fantasia.

.

Open space. Uno spazio aperto a tutti
MILANO, QUARTIERE CORVETTO: ORATORIO SAN LUIGI

Quartiere Corvetto: l'area dell'intervento

Il quartiere nella Zona sud est di  Milano è notoriamente povero di strutture aggregative e risente dei mutamenti che stanno subendo molte periferie storiche. Nel territorio si percepisce il bisogno di spazi e attività a servizio delle famiglie che favoriscano un sano protagonismo dei bambini e dei ragazzi.
L’intervento ha portato un deciso miglioramento della sicurezza e della funzionalità di parte degli ambienti dell’oratorio, consentendo l’avvio di un programma strutturato di nuove attività motorie per ragazzi e adulti, accompagnate da azioni di sensibilizzazione su corretti stili di vita.

.

Territori in movimento
NAPOLI, QUARTIERE PONTICELLI, VIA MADONNELLE: 88° CIRCOLO DIDATTICO

Negli ultimi 30 anni, il quartiere Ponticelli ha subito radicali trasformazioni dovute all’insediamento di nuovi rioni di edilizia popolare con l’insorgere di fenomeni di disagio ed emarginazione sociale, disoccupazione, tossicodipendenza e abbandono scolastico.  Con questo progetto i vasti spazi verdi del cortile della scuola, fino ad oggi poco usati, sono stati attrezzati con un campetto sportivo polifunzionale e spazi per i giochi tradizionali. In questo modo la scuola può aprirsi ancora di più al quartiere sia di mattina che di pomeriggio, diventando quindi un vero punto di riferimento per bambini, giovani e famiglie.

Elaborazione 3D del campetto polifunzionale

Le attività scolastiche coinvolgeranno 300 bambine e bambini di 12 classi dell’88° Circolo Didattico “E. De Filippo” nella succursale di via Madonnelle (quartiere Ponticelli). Le attività includeranno proposte ludiche con esercizi  mirati alla conoscenza del proprio corpo e al rispetto delle regole, giochi di squadra come il basket e la pallavolo, tennis, giochi tradizionali, laboratori e  giochi su stili di vita attivi e corretta alimentazione.Verranno svolte, in orario curriculare, tutte le attività di educazione alimentare e sani stili di vita, mentre in orario extracurriculare, nel campetto polivalente, tutte le altre attività di carattere motorio e di sensibilizzazione e promozione di stili di vita sani.

.

Un mondo di giochi e sport per tutti
PALERMO, QUARTIERE ACQUASANTA E ARENELLA: SCUOLA ABBA ALIGHIERI

I quartieri di Acquasanta e Arenella si collocano in una borgata marinara periferica di Palermo, caratterizzata da fenomeni di degrado sociale, marginalità ed alto tasso di devianza fin dall’età scolare.  Tutte queste forme di disagio emergono, in maniera sempre più visibile e preoccupante, arrivando ad assumere il volto di una vera e propria patologia sociale, che coinvolge direttamente anche le famiglie e si manifesta in comportamenti devianti e asociali. Sono quindi necessarie azioni preventive, per ridurre gli elementi di contrasto e di esclusione sociale ma anche di promozione delle buone pratiche di aggregazione e integrazione, condotte da una rete di soggetti del territorio.

Campetto polivalente da riqualificare

L’intervento ha previsto il recupero e la manutenzione degli spazi scolastici destinati ad uso sportivo come la palestra e il campo  di calcio polivalente dovre programmare attività motorie, giochi e iniziative per bambini, giovani e famiglie dei quartieri interessati dal progetto.

I 300 bimbi delle 10 terze classi della Scuola Primaria Cesare Abba, saranno coinvolti in una campagna promozionale legata alla diffusione di stili alimentari sani ed alla adeguata attività motoria da svolgere quotidianamente, per prevenire e ridurre i fenomeni di sedentarietà e obesità infantile. Si prevedono moduli di attività ludico motoria in orario curriculare, con spiegazioni anche di tipo teorico, relativamente ai corretti stili di vita da seguire, realizzati da operatori UISP qualificati, in collaborazione con gli insegnanti.

.

Spazi per bambini e famiglie
SASSARI, QUARTIERE
RIZZEDDU : EX OSPEDALE PSICHIATRICO

Il quartiere individuato per l’intervento ha una storia di degrado e isolamento sociale dovuta alla presenza dell’ex ospedale psichiatrico Rizzeddu e di una baraccopoli denominata “Montelepre”. Negli anni ‘70, l’intervento del Comune ha consentito il suo smantellamento e la sistemazione degli abitanti in case popolari. Ciò nonostante,  rimangono ancora strutture in disuso e spazi verdi abbandonati. Il loro ripristino consente di recuperare un’ampia zona in cui realizzare attività per bambini, dall’animazione ludica, ai laboratori di costruzione, ai tornei sportivi, un itinerario botanico, mentre gli adulti potranno muoversi all’aria aperta con i percorsi-vita attrezzati e una pista per il jogging.

Sono coinvolti nelle attività scolastiche oltre 250 bambini di 11 classi – fra seconde e terze – distribuite nei  plessi scolastici di Via Genova, Via Washington e Via Civitavecchia, dell’VIII Circolo didattico “Galileo Galilei”. Le attività sono realizzate in aula e in palestra in forma di laboratorio e si sviluppano partendo dalle sollecitazioni degli stessi bambini che diventano i veri protagonisti. Il diritto alla salute e il diritto al gioco saranno il punto di partenza per promuovere nei bambini uno stile di vita sano e attivo sviluppando e approfondendo i principi di un’alimentazione corretta abbinata a una quotidiana attività motoria. Il gioco è il principale strumento attraverso cui veicolare le informazioni e le buone abitudini.

.

I giardino del movimento
TORINO, QUARTIERE BORGO VITTORIA: IMPIANTO COMUNALE MASSARI

Realizzazione del "Giardino del Movimento"

Il Quartiere Borgo Vittoria è un quartiere densamente popolato della periferia torinese e le scuole primarie registrano un’altissima presenza di bambini stranieri. L’impianto sportivo comunale “Massari”,  da anni è il punto di riferimento per le scuole e le famiglie, con un’area esterna individuata dai giovani come punto di ritrovo e che ha assunto un grande valore in un contesto socialmente disagiato.  Il progetto  ha permesso di riqualificare quest’area esterna ed adibirla a “Giardino del movimento” per bambini, giovani e famiglie, con percorsi motori, circuiti di cammino e corsa, aree con giochi tradizionali e spazi attrezzati per il movimento. Le sale che affacciano sul giardino possono ospitare attività di laboratorio ed educative.

Nelle attività scolastiche sono coinvolti circa 100 bambini di due terze classi della scuola primaria “Giuseppe Allievo” e di due seconde classi della scuola primaria “Don Murialdo”. In ciascuna classe, con la collaborazione degli insegnanti, vengono realizzati incontri su stili di vita sani, corretta alimentazione, attività motoria equilibrata e divertimento, con interventi di educatori Uisp ed esperti di educazione motoria e nutrizionisti.

WordPress Themes