A scuola

III° ANNO

Nel terzo anno di attività scuola, i bambini sono ancora più protagonisti del progetto, perché loro stessi giudicheranno se si sono impegnati abbastanza e decideranno se premiarsi o no con le medaglie contenute nel quaderno. La terza fase ha come obiettivo chiave “imparare a fare insieme agli altri”, cioè valorizzare il gruppo classe per raggiungere gli obiettivi che si possono riassumere nella “formula”:

movimento + alimentazione regolari e condivisi =
benessere comune e divertimento

I bambini hanno a disposizione un kit di poster per la classe dove gli i giochi sono descritti e proposti per essere svolti in forma collettiva, affiancato da block notes individuali che connettono le finalità ed esperienze del singolo a quelle della classe. E questa nuova conquista sarà realizzabile grazie al sostegno e alla passione degli insegnanti e degli educatori Uisp, che hanno inventato e/o ripensato alcuni giochi perché diventino momenti interessanti per imparare a fare e a stare in gruppo. Sono sfide impegnative, ma con l’entusiasmo dei bambini e l’aiuto di tutti il traguardo è a portata di mano. E quindi ancora una volta Pronti, partenza, via!

I materiali del terzo anno: quaderno e poster

.

II° ANNO

All’inizio del 2011 il progetto si è avviato nelle scuole primarie per sensibilizzare i bambini e le famiglie sull’importanza degli stili di vita sani. Gli educatori dell’Uisp, in stretta collaborazione con gli insegnanti e affiancati da pediatri e nutrizionisti, hanno messo a disposizione le loro competenze, giocando con i bambini per aiutarli a divertirsi e scoprire nuovi mondi di attività motorie e cibi salutari. Ma gli obiettivi del progetto sono più ambiziosi e il secondo anno è dedicato a trasformare le informazioni sui benefici di uno stile di vita sano in abitudini regolari, in una strategia di mantenimento. La nuova formula da adottare è:

un regolare stile di vita attivo +
una regolare alimentazione corretta =
uno stile di vita sano

Per raggiungere questo risultato sono a disposizione dei bambini dei quaderni ancora più ricchi di giochi e curiosità, che contengono alcuni esempi “i …mettiamoci alla prova!”, per aiutarli ad arrivare al traguardo delle buone abitudini e ancora un grande poster per la classe e gli attestati di partecipazione.

Pronti, partenza, via!: i materiali del secondo anno

.

LE SCUOLE del I° e II° ANNO

Torino

  • Scuola Primaria “Giuseppe Allievo”
  • Scuola Primaria “Don Murialdo”

Napoli

  • 88° Circolo Didattico “E. De Filippo”

Genova

  • Scuola Primaria “San Giovanni Battista”
  • Scuola Primaria “Rodari”
  • Scuola Primaria “Carducci”
  • Scuola Primaria “Thouar”
  • Scuola Primaria “Barabino”

Catania

  • Istituto Comprensivo “Leonardo Sciascia” – Misterbianco(CT)
  • Circolo Didattico “Padre Santo di Guardo” – San Giovanni Galermo (CT)

.

Palermo

  • Scuola Primaria “Cesare Abba”

.

Bari

  • XXV Circolo Didattico ” Don Milani”
  • XII Circolo Didattico “Bonghi” Enziteto
  • .

Ancona

  • Scuola Elementare “Falcone”
  • Scuola Elementare “Rodari”
  • .

Sassari

  • VIII Circolo Plesso Via Washington
  • VIII Circolo Plesso Via Genova
  • VIII Circolo Plesso Via Civitavecchia
  • .

Latina

  • Scuola primaria G. Deledda (Aprilia)
  • .

Milano

  • Istituto Comprensivo “Lorenzini Feltre”
  • .


.

    …..

I° ANNO

“Pronti, partenza, via!” è un progetto triennale iniziato a gennaio 2011 che mira a promuovere stili di vita attivi e una corretta alimentazione per i bambini e gli adulti. E’ un’azione sociale ed educativa, che si sviluppa nella scuola primaria e nella vita quotidiana delle famiglie, anche grazie agli spazi che verranno messi a disposizione per attività motorie, ricreative e sociali.
Diario Pronti, partenza, via!Con “Pronti, partenza, via!” vogliamo offrire ai bambini delle opportunità di muoversi e mangiare bene in maniera divertente, sollecitando la fantasia per scoprirne di nuove, compatibilmente con le possibilità e l’organizzazione di vita di ciascuno. I bambini trascorrono molte ore della giornata a scuola, rimanendo spesso seduti per lungo tempo. La scuola è quindi il luogo privilegiato per avvicinarli al movimento, seguendo i modelli di comportamento proposti dagli insegnanti, che rappresentano per i più piccoli figure di riferimento.

L’attività motoria può così diventare una abitudine positiva e nel tempo un vero e proprio stile di vita, praticato non solo nelle ore di educazione motoria. Inoltre, insegnare ai bambini uno stile di vita corretto può essere divertente: attraverso alcuni semplici giochi è possibile fare in modo che i bambini stessi trovino la motivazione e l’interesse verso un cibo più sano.

Un ruolo fondamentale per sensibilizzare i bambini e le loro famiglie sugli stili di vita attivi e una sana alimentazione è giocato dagli educatori Uisp che intervengono nelle scuole in stretta collaborazione con gli insegnati utilizzando materiali di comunicazione dedicati sia ai bambini, con giochi, curiosità e spazi da personalizzare, sia agli adulti, con notizie e informazioni generali sul movimento e la salute e specifiche sugli obiettivi della campagna.

Gli educatori dell’Uisp sono a disposizione degli insegnanti e delle famiglie anche per promuovere momenti di incontro con pediatri e nutrizionisti.
E il gioco non finisce a scuola: bambini e adulti possono continuare a divertirsi e fare movimento negli spazi riqualificati grazie al progetto, e aperti a tutta la cittadinanza. Gli educatori e gli operatori del Csi e dell’Uisp sono presenti anche in questi spazi per proporre attività educative, psicomotorie e di gioco per i più piccoli, iniziative per favorire il movimento, sport individuali e di squadra per tutti, workshop tenuti da esperti di alimentazione, tecnici e allenatori, eventi ricreativi, giornate di festa.

WordPress Themes